Curriculum in Economia dell'ambiente e dello sviluppo

Il curriculum in Economia dell'Ambiente e dello Sviluppo del corso di Laurea magistrale in Economia/Economics recepisce i contenuti insegnati tradizionalmente presso la Facoltà di Economia di Siena da un gruppo di docenti di economia, diritto e materie aziendali riconosciuto a livello nazionale ed internazionale per la qualità della ricerca e della didattica sui temi dell'economia ambientale e dello sviluppo.
 

Il laureato magistrale in Economia/Economics indirizzo ambientale è in grado di analizzare gli effetti dell’attività economica sull'ambiente, proponendosi come una figura professionale che contribuisce, sia in termini di ricerca che nell'analisi delle questioni reali, a fornire un punto di vista "tecnico" su questioni la cui rilevanza è ormai preminente, tanto nella consapevolezza dell'opinione pubblica informata quanto nelle decisioni di politica economica e sociale.
Il curriculum intende formare esperti in grado di operare in agenzie ambientali per la determinazione di costi e benefici dell'attività economica influente sull'ambiente, sia in termini di valutazione del rischio che di utilizzo delle risorse energetiche; di svolgere funzioni manageriali per la progettazione e realizzazione di investimenti ambientali e nel patrimonio storico-culturale dei territori; di contribuire alla governance delle aziende di gestione dei servizi pubblici locali.

Il curriculum, attivato entro la classe LM-56 di Scienze dell'economia, è destinato in primo luogo a laureati triennali nelle classi di scienze dell'economia e della gestione aziendale (L-18) e scienze economiche (L-33). Per i laureati  in altre classi è prevista la valutazione di alcuni requisiti minimi di conoscenza nelle materie economiche ed aziendali. E' prevista una prova di verifica delle conoscenze personali minime richieste per coloro che non siano in possesso dei requisiti curriculari.

 

Obiettivi formativi

Il primo obiettivo del corso di Laurea Magistrale in Economia/Economics, indirizzo in Economia, Ambiente e Sviluppo, è di garantire una conoscenza avanzata delle relazioni che esistono tra attività economica e ambiente e dei relativi processi di feed-back . In particolare, in un'ottica di Sostenibilità, si propone di formare figure professionali in grado di analizzare e comprendere la dimensione economica dell'ambiente e di proporre soluzioni, a livello sia micro che macro, per il miglioramento dell'efficienza sistemica e dei processi produttivi e di consumo.

Il curriculum in Economia dell’Ambiente e dello Sviluppo, attraverso una formazione avanzata di tipo  economico-quantitativo, aziendale e giuridico, fornisce le conoscenze specialistiche idonee a capire e far capire l'importanza economica di un uso sostenibile delle risorse ambientali, sia naturali che storico-culturali, e di una loro valutazione e valorizzazione economica, sia in un'ottica di sviluppo territoriale che aziendale.

 

Risultati attesi

L'uso sostenibile dell'ambiente a fini di sviluppo economico ha assunto centralità indiscussa nell'economia globale, tale che vi è una domanda crescente di laureati che sappiano individuare, analizzare e gestire le molteplici problematiche correlate a questo fenomeno.

In generale il laureato magistrale del curriculum in Economia dell'ambiente e dello sviluppo è un esperto nell'analisi dei progetti di sviluppo sostenibili, con attenzione ad una corretta valutazione dell'uso delle risorse, ad un'analisi delle fonti energetiche, ad un esame dei possibili danni ambientali e alla valorizzazione di progetti di sviluppo ambientali e storico-culturali.

In particolare verranno formati esperti in valutazione ambientale, nella gestione delle risorse naturali e nel ciclo dei rifiuti, nella valorizzazione dei beni ambientali e culturali, nella definizione e gestione di progetti di sviluppo locale nella UE e nei Paesi in via di sviluppo.

I settori di attività coinvolti con riferimento ai codici ISTAT sono:
Attività dell'amministrazione pubblica rivolta alla regolamentazione delle attività di carattere economico e sociale (75.12/13)
Controllo di qualità e certificazione di prodotti, processi e sistemi (74.30.2)
Organizzazioni ed organismi extraterritoriali (99.00)
Ricerca e sviluppo sperimentale nel campo delle scienze sociali e umanistiche (73.20)

Specialisti in scienze economiche (2.5.3.1) Specialisti dei sistemi economici  (2.5.3.1.1) Analisti di mercato (2.5.1.5.3) Ricercatori e tecnici laureati nelle scienze economiche politiche sociali e statistiche (2.6.2.0)